Home - Benvenuti | Contatti | Mappa del Sito    Versione italiana English Version Deutsch Version Version francais Arabian Version Arabian Version
"Il Filo d'Erba" Altaura e Monte Ceva - Padova - Veneto - Italia
Azienda Bioecologica Fattoria Didattica | Fattoria Sociale | Visite per gruppi | Diario della fattoria | Erbario Monte Ceva
Villa Veneta | Ristorazione biologica | Ospitalità | Eventi e promozioni | Domeniche e festività | Prodotti km0
PRENOTA ORA

Approfondimenti su alcuni laboratori

PERCORSI DIDATTICI  DEDICATI AL TEMA DI EXPO 2015 NUTRIRE IL PIANETA – ENERGIA PER LA VITA

1- STORIA DELL’UOMO, STORIE DI ANIMALI, STORIE DI CIBO
Il frumento, da cui ricaviamo il nostro pane quotidiano, ha indotto  le popolazioni nomadi della Mezzaluna Fertile a divenire stanziali. L’ape predestinata a diventare regina viene nutrita, lei sola, con pappa reale. Se non ci fossero le api non potremmo più  mangiare la maggior parte della nostra frutta.

Utilizzo degli insetti come nuova fonte di proteine da utilizzare in futuro.
Gli insetti si possono allevare con facilità in poco spazio, richiedono poco cibo e acqua, crescono e si moltiplicano velocemente, sono molti sono ricchi di proteine, fibre, colesterolo buono, vitamine e minerali… Un chilo di carne ottenuta dagli insetti risulterebbe quindi molto meno inquinante e più sostenibile di un chilo di carne di qualsiasi altro animale d'allevamento. Le formiche sono dolci e simili a noccioline, le cimici hanno il gusto di mela; alcune larve di falena hanno un gusto piccante.

2- ABBONDANZA E PRIVAZIONE: IL PARADOSSO DEL CONTEMPORANEO
La gastronomia alla corte di Modena nei secoli XVI e XVII: abbondanza e privazione: allora come adesso? Un pranzo ed una cena alla corte di Modena nei secoli XVI e XVII: ”mense opulente e danno all’economia umana dell’epoca”. Oggi  è cambiato qualcosa ?

3-  IL FUTURO DEL CIBO: SCIENZA E TECNOLOGIA PER LA SICUREZZA E LA QUALITA’

4-  CIBO SOSTENIBILE= MONDO EQUO
Laboratorio –progetto Orti in movimento, orti di speranza. Promuovere una cooperazione armoniosa e sostenibile nel Bacino del Mediterraneo affrontando sfide comuni. Il progetto Orti in movimento – Orti di speranza, auspica che persone,  che vivono nello stesso paese e in paesi diversi che si affacciano sul bacino del Mediterraneo, unite dall’interesse comune all’apprendimento e la pratica di un metodo di coltivazione e di sostentamento, sostenibili, vincano la battaglia contro l’ignoranza nei confronti della Natura. TANTI ORTI-GIARDINI COMPONGONO IL GIARDINO PLANETARIO! CHE SIA UNA VIA PER LA PACE PLANETARIA!

5- IL GUSTO E’ CONOSCENZA
L’Etimologia e l’origine dei termini che usiamo per indicare i cibi ci  avvicina a molti altri popoli e ci rende tutti fratelli. Molti termini sono condivisi con tante altre lingue. Salata, insalata è usato in tutto il bacino del mediterraneo. Piselli si dice così in arabo e in greco !
La conoscenza del gusto di cibi naturali  rende  promotori della difesa dell’ambiente.
Andiamo alla ricerca  nel territorio della nostra Fattoria di piante, fiori, foglie, radici, bucce, semi commestibili  che la Natura  spontaneamente ci offre,  li cuciniamo e li assaggiamo. La NATURA è la nostra unica, vera  insegnante.

La Biodiversità dai quadri di B. Bimbi, pittore alla corte di Cosimo III dei Medici, ai nostri giorni .
Osserviamo i quadri di fichi, prugne, uva, del pittore di B.  Bimbi.... quali di queste specie abbiamo ancora, ne conosciamo di nuove?  Disegnamole e diventiamo artisti della biodiversità.

6 - GIOCHI e TRADIZIONI CHE COINVOLGONO IL CIBO.

1. La tradizione legata ai semi: 30 Ottobre - 11 Novembre: una unica festa per 12 giorni legati da una unica tradizione …
In questo periodo le sementi dei cereali vengono consegnate alla terra; da adesso fino a primavera il contadino, per la buona riuscita del raccolto, non potrà fare altro che cercare di propiziarsi i santi, gli dei degli inferi e i defunti che condividono il sottosuolo con le sementi. Tante sono le iniziative: travestimenti con i colori dominanti che sono il nero delle tenebre dell’inverno che si avvicina, l’arancione delle foglie degli alberi e delle zucche che intaglieremo per ottenere maschere divertenti o mostruose e il viola degli inferi, dolcetto scherzetto,….. .
2. Il Mancala: l’etica passa attraverso il gioco dei semi
3. Il gioco delle palline d’argilla
4. Trova il tesoro nascosto prendendo a prestito il linguaggio delle api che, con diversi movimenti di danza, trasmettono alle colleghe informazioni sulla ubicazione del nettare da raccogliere.

 

0. TESTIMONIANZE DELLA GRANDE GUERRA

Abbiamo trovato testimonianza fotografiche che un  reparto di artiglieria italiana dopo la disfatta di Caporetto ha trovato ricovero in Casale di Scodosia presso famiglie, presso la villa Correr e nella piazza del municipio. Riguardo i fatti bellici della grande guerra, prima, durante e dopo la rotta di Caporetto con  testimonianze  di articoli e foto in  giornali originali dell'epoca, che costituiscono la base per un laboratorio didattico "dal vero ".

1. STORIA DELL’UOMO, STORIE DI ANIMALI , STORIE DI CIBO

Il frumento, da cui ricaviamo il nostro pane quotidiano, ha indotto le popolazioni nomadi della Mezzaluna Fertile a divenire stanziali. L’ape predestinata a diventare regina viene nutrita, lei sola, con pappa reale.

Se non ci fossero le api non potremmo più mangiare la maggior parte della nostra frutta.
Per II e III fascia


2. Utilizzo degli insetti come nuova fonte di proteine da utilizzare in futuro.

Gli insetti si possono allevare con facilità in poco spazio, richiedono poco cibo e acqua, crescono e si moltiplicano velocemente, sono molti sono ricchi di proteine, fibre, colesterolo buono, vitamine e minerali… Un chilo di carne ottenuta dagli insetti risulterebbe quindi molto meno inquinante e più sostenibile di un chilo di carne di qualsiasi altro animale d'allevamento.Le formiche sono dolci e simili a noccioline, le cimici hanno il gusto di mela; alcune larve di falena hanno un gusto piccante.
Per II e III fascia

3. A TAVOLA CON I DUCHI DI MODENNA, ABBONDANZA E PRIVAZIONE

La gastronomia alla corte di Modena nei secoli XVI e XVII: abbondanza e privazione: allora come adesso? Un pranzo ed una cena alla corte di Modena nei secoli XVI e XVII: ”mense opulente e danno all’economia umana dell’epoca”. Oggi è cambiato qualcosa ?
Per III fascia

4. Laboratorio – progetto Orti in movimento, orti di speranza

Promuovere una cooperazione armoniosa e sostenibile nel Bacino del Mediterraneo
affrontando sfide comuni. Il progetto Orti in movimento – Orti di speranza, auspica che persone, che vivono nello stesso paese e in paesi diversiche si affacciano sul bacino del Mediterraneo, unite dall’interesse comune all’apprendimento e la pratica di un metodo di coltivazione e di sostentamento, sostenibili, vincano la battaglia contro l’ignoranza nei confronti della Natura. TANTI ORTI-GIARDINI COMPONGONO IL GIARDINO PLANETARIO! CHE SIA UNA VIA PER LA PACE PLANETARIA!
Per III fascia

5. IL CIBO UNISCE I POPOLI

L’ Etimologia e l’origine dei termini che usiamo per indicare i cibi ci avvicina a molti altri popoli e ci rende tutti fratelli. Molti termini sono condivisi con tante altre lingue.
Salata, insalata è usato in tutto il bacino del mediterraneo. Piselli si dice così in arabo e in greco !
Per II e III fascia

6. LA NATURA INSEGNA

La conoscenza del gusto di cibi naturali rende promotori della difesa dell’ambiente. Andiamo alla ricerca nel territorio della nostra Fattoria di piante, fiori, foglie, radici, bucce, semi commestibili che la Natura spontaneamente ci offre, li cuciniamo e li assaggiamo. La NATURA è la nostra unica, vera insegnante.
Per I, II e III fascia


7. LA BIODIVERSITA' NELLA PITTURA

Biodiversità dai quadri di B. Bimbi, pittore alla corte di Cosimo III dei Medici, ai nostri giorni. Osserviamo i quadri di fichi, prugne, uva, del pittore di B. Bimbi... quali di queste specie abbiamo ancora, ne conosciamo di nuove? Disegnamole e diventiamo artisti della biodiversità.
Per I, II e III fascia

8. La tradizione legata ai semi

1. 30 Ottobre - 11 Novembre: una unica festa per 12 giorni legati da una unica tradizione …
In questo periodo le sementi dei cereali vengono consegnate alla terra; da adesso fino a primavera il contadino, per la buona riuscita del raccolto, non potrà fare altro che cercare di propiziarsi i santi, gli dei degli inferi e i defunti che condividono il sottosuolo con le sementi. Tante sono le iniziative: travestimenti con i colori dominanti che sono il nero delle tenebre dell’inverno che si avvicina, l’arancione delle foglie degli alberi e delle zucche che intaglieremo per ottenere maschere divertenti o mostruose e il viola degli inferi, dolcetto scherzetto,….. .
2. Il Mancala: l’etica passa attraverso il gioco dei semi
3. Il gioco delle palline d’argilla
4. Trova il tesoro nascosto prendendo a prestito il linguaggio delle api che, con diversi movimenti di danza, trasmettono alle colleghe informazioni sulla ubicazione del nettare da raccogliere.
Per I, II e III fascia

    pdf
Laboratorio del pane >> Laboratoria del pane (pdf)
I cinque sensi + 1 (la tenerezza) >>     I cinque sensi (pdf)
L'autunno nel bosco… 5 sensi + 1 (la magia) >>     L'autunno nel bosco (pdf)
La vendemmia… pigiatura dell'uva con i piedi >> La vendemmia (pdf)
Attività per diversamente abili >> Attività per diversamente abili (pdf)
Un laboratorio di tintura in casa >> Un laboratorio di tintura in casa? Perchè no! (pdf)
Erbario >>  Erbario (pdf)
Fibre tessili >>  Erbario (pdf)
Laboratorio sulle api >>  Erbario (pdf)
Laboratorio biodiversità >> 
Laboratorio insetti: la quercia dalle foglie d'oro >>  Erbario (pdf)
Laboratorio giochi >>  Erbario (pdf)

Laboratorio DAINO >> 
 

Turismo Sostenibile >>
   

ISCRIVITI alla NEWSLETTER!
Email: 
Nome: 
  -  
per ricevere gli aggiornamenti delle ns attività!

FogliolinaEVENTI in FATTORIA

 

S.E.M.I.
conversazioni con la NATURA delle Fattorie Altaura e Monte Ceva nel 2017

vedi il programma >>

Video Altaura

Video M.te Ceva


Biofattoria sociale :: Altaura e Monte Ceva

Visita i siti web
consigliati dalla fattoria:

Fattorie del Panda

Ville Venete Scuole

Progetto Euganeo

Cata Europea del Turismo Sostenibile, in collaborazione con Parco REgionale dei Colli Euganei


 
IL FILO D’ERBA - AZIENDA AGRICOLA BIOECOLOGICA ALTAURA E MONTE CEVA
Sedi: ALTAURA, Via Correr 1291, Altaura, 35040 Casale di Scodosia, PD | MONTE CEVA, Via Cataio 68, Cà’ Vecchia, 35041 Battaglia Terme, PD
Tel: +39 347 2500714 Fax: +39 0429 879063 E-Mail: dfmaria@libero.it | www.scuolafattoria.it P.IVA 03463430284 Powered by Luca Turrin